In Cattedrale i “Mo(vi)menti d’arte – Dal Museo alla città”


Si ripete anche quest’anno la rassegna “Mo(vi)menti d’arte – Dal Museo alla città” che, per la sua quarta edizione, si rinnova proponendo due visite guidate tematiche itineranti, finalizzate a valorizzare il patrimonio museale e i beni diocesani.
L’iniziativa, promossa dal Museo Civico di Casale Monferrato e dall’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Casale Monferrato, prenderà il via giovedì 4 agosto, alle 21, con una serata dedicata a “Luigi Canina e il Duomo di Casale”. La visita sarà curata di Alessandra Montanera, conservatore del Museo Civico.
Il secondo appuntamento è in programma per giovedì 1° settembre, alle 21, per il percorso “Costantino Sereno per il Duomo di Casale” curato da Alessandra Montanera, conservatore del Museo Civico, Raffaella Rolfo, responsabile Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Casale Monferrato, e Manuela Meni, archivista della Diocesi di Casale Monferrato.

Clicca qui per leggere la locandina e alcune note esplicative.

Moncalvo, alla scoperta dei tesori cacciani

Prosegue fino a domenica 31 agosto, a Moncalvo (At), la seconda edizione di “Viaggi estivi alla scoperta di Guglielmo e Orsola Caccia”.
Tutte le domeniche, dalle 15 alle 18, la chiesa parrocchiale di San Francesco resterà aperta, grazie ai volontari dell’associazione culturale “Guglielmo Caccia ‘detto il Moncalvo’ e Orsola Caccia” onlus, per dare la possibilità di poter conoscere da vicino i capolavori di Guglielmo e Orsola Maddalena Caccia.

Clicca qui per leggere la locandina e alcune note esplicative.

Chiusura estiva degli uffici della Curia Vescovile

Gli uffici della Curia Vescovile rimarranno chiusi per ferie da lunedì 1° agosto a lunedì 29 agosto 2016. Riapriranno martedì 30 agosto 2016, alle ore 9.

Gmg 2016, a Cracovia 65 giovani dalla Diocesi

Saranno 65 i giovani che rappresenteranno la Diocesi di Casale Monferrato alla Giornata Mondiale della Gioventù che si svolgerà dal 25 al 31 luglio a Cracovia. Il primo gruppo – formato da 33 persone tra cui il responsabile diocesano della pastorale giovanile, don Gabriele Paganini, don Simone Viancino e don Francesco Mombello – partirà nel pomeriggio di martedì 19 luglio per vivere il gemellaggio con i coetanei della Diocesi di Sosnowiec, città della Polonia meridionale ad un’ottantina di chilometri da Cracovia. Già il viaggio sarà un’occasione per fare nuove conoscenze, visto che la delegazione casalese raggiungerà la Polonia con quelle di altre quattro Diocesi piemontesi: Alessandria, Asti, Pinerolo e Torino, per un totale di circa 2000 giovani. Nella settimana del gemellaggio sono in programma anche il pellegrinaggio a piedi al Santuario dalla Madonna Nera di Częstochowa e la visita ai campi di concentramento a Oświęcim e Brzezinka (Auschwitz-Birkenau). Nella giornata di lunedì 25 luglio il trasferimento a Cracovia dove, nella mattinata di martedì 26, saranno raggiunti dal secondo gruppo formato da trenta giovani monferrini – con loro don Marco Durando e il diacono Francesco Garis – con i quali vivranno insieme tutti gli appuntamenti della Giornata Mondiale della Gioventù. Altri due giovani monferrini saranno a Cracovia per il weekend conclusivo (30-31 luglio) al “Campus Misericordiae”, dove si svolgeranno la veglia notturna e la Santa messa presiedute da Papa Francesco. A Cracovia, invece, sono già arrivati alcuni giovani che vivranno la Gmg da volontari.
“I giovani partono con molte attese”, afferma prima di partire don Paganini. “Innanzitutto c’è il desiderio di poter vivere un’esperienza anzitutto ecclesiale, che consente di conoscere un lato della Chiesa giovane e attraente”, spiega don Gabriele, per il quale sarà anche “un’esperienza bella di preghiera”. “L’augurio – conclude – è che ciò che di bello vivranno in questi giorni, possano raccontarlo e trasmetterlo ai loro coetanei e amici, anche se ogni esperienza rimane sempre unica per ciascuno”.

Chi, per diversi motivi, non potrà partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù in Polonia ma vuole condividere in un clima di festa e amicizia lo spirito di Cracovia potrà partecipare all’evento che si terrà dal pomeriggio di sabato 30 alla mattina di domenica 31 luglio (clicca qui per leggere la locandina) presso l’oratorio della Parrocchia dei Santi Maria e Carlo, al Ronzone di Casale Monferrato, ospiti della comunità parrocchiale guidata da don Marco Pivetta. Nella serata di sabato sarà possibile “partecipare” in collegamento alla veglia presieduta da Papa Francesco. È necessario confermare la propria partecipazione entro domenica 24 luglio versando un’offerta di 5 euro.

Presentato l’accordo quadro tra Diocesi e “Senza Fili Senza Confini”

È stato ufficializzato questa mattina l’accordo quadro tra la Diocesi di Casale Monferrato e l’Associazione “Senza Fili Senza Confini”. Alla presentazione, tenutasi presso la Sala Cavalla della Curia Vescovile di Casale Monferrato, sono intervenuti il Vicario Generale della Diocesi, don Giampio Devasini, l’architetto Raffaella Rolfo, responsabile dell’Ufficio Beni Culturali ecclesiastici della Diocesi, e Daniele Trinchero, Presidente dell’Associazione “Senza Fili Senza Confini”.
«Con questo accordo tra Diocesi e Associazione – ha spiegato Rolfo – si è avviato un percorso di collaborazione, che permetterà a tutte le Parrocchie della Diocesi di disporre gratuitamente dei servizi associativi di “Senza Fili Senza Confini”, in particolare l’accesso ad Internet per oratori, case parrocchiali…». «Attualmente – ha proseguito Rolfo – sono 41 gli edifici ecclesiali ad aver ottenuto dalla Soprintendenza l’autorizzazione per l’installazione di un’antenna per il servizio su più di 400 sparsi sul territorio diocesano, vista anche la disponibilità e l’impegno dell’Associazione a studiare soluzioni per camuffare le antenne sui campanili o sulle cupole delle chiese».
«L’obiettivo dell’Associazione – ha puntualizzato Trinchero – è avvicinare alla tecnologia anche i non nativi digitali. Per questo proporremo occasioni per la formazione degli abitanti all’utilizzo delle tecnologie della comunicazione, per un avvicinamento consapevole e corretto all’utilizzo di Internet». Trinchero ha fornito anche alcuni dati: «i soci attualmente aderenti all’Associazione sono 1250 (privati cittadini, Comuni, Diocesi…), e sono in rapida crescita. Attualmente sono attivi 50 impianti, ma da fine agosto ci auguriamo possano essere 70». Per quanto riguarda la connettività, Trinchero ha spiegato che «i soci di “Senza Fili Senza Confini” navigano su Internet ad una velocità di 10 Mb/s in download e di 5 Mb/s in upload, con tempi di latenza dell’ordine dei 10 ms che consentono anche di utilizzare servizi come la telefonia VoIP. Pochi giorni fa, a Verrua Savoia, abbiamo installato un nuovo impianto per garantire i 20 Mb/s: lo testeremo per sei mesi».
Al termine della conferenza stampa di presentazione Trinchero ha consegnato a don Devasini una targa per celebrare l’adesione all’Associazione della Diocesi come socio onorario: è il socio numero 1000. Ai parroci che hanno già aderito è stata consegnata una pergamena. A don Corrado Cotti, parroco di Verrua Savoia, è stata invece consegnata una targa come “Socio dell’anno”.

«Incontro e relazioni con le persone al primo posto». Le parole di mons. Catella al pellegrinaggio diocesano ad Oropa

Mettere «l’incontro e le relazioni con le persone al primo posto rispetto ai propri affari, alle esigenze e necessità personali, alle risorse di cui si dispone per se stessi». È l’invito espresso questa mattina dal Vescovo di Casale Monferrato, mons. Alceste Catella, in occasione del pellegrinaggio diocesano al Santuario di Oropa. Nell’omelia (clicca qui per il testo integrale) pronunciata durante la celebrazione eucaristica che ha seguito il passaggio della Porta Santa nella Basilica Antica, mons. Catella ha commentato il passo del Vangelo delle nozze di Cana. «La condizione per avere grazia, vita e gioia – ha sottolineato mons. Catella – è che facciamo quello che Egli ci dice», come ha indicato Maria ai servi. «Il Signore ha qualcosa di preciso da dirci in merito alle condizioni di vita e ai problemi che ci assillano, in particolare per quanto attiene all’attuale momento di crisi che stiamo ancora attraversando», ha proseguito mons. Vescovo, evidenziando che «la crisi può diventare un’opportunità, se aiuta le nostre famiglie e comunità ad interrogarsi seriamente sul proprio stile di vita, sull’uso dei soldi e delle proprie risorse economiche, sul vivere ogni giorno con sobrietà, sul senso del limite, sull’apertura alla prossimità».
Al termine della celebrazione eucaristica, mons. Catella ha approfittato della numerosa presenza dei fedeli giunti dalle diverse comunità parrocchiali della Diocesi per «esprimere il mio grazie più vivo per la vostra vicinanza, per le vostre preghiere, per i tanti auguri che avete voluto esprimere in occasione del cinquantesimo della mia ordinazione presbiterale. Vi ringrazio davvero, soprattutto per il ricordo nella preghiera che è ciò di cui si ha più bisogno per cercare di essere fedeli al grande dono e al grande compito che il Signore affida donando il sacerdozio».

Il 7 luglio Giubileo degli oratori per la Festa dei centri estivi diocesana

Sarà “Connessi con il cuore” il tema della Festa dei centri estivi diocesana che si terrà giovedì 7 luglio a Casale Monferrato. Nell’Anno Santo della Misericordia, il tradizionale raduno sarà l’occasione per celebrare il Giubileo degli oratori.
La giornata prenderà il via alle 10, con l’accoglienza all’oratorio salesiano del Valentino. Dalle 10.45 i partecipanti – attesi in un migliaio – saranno impegnati in giochi a squadre, secondo le fasce d’età, incentrati sul «tema delle parabole della Misericordia – spiega don Gabriele Paganini, responsabile del servizio diocesano per la pastorale giovanile – che si lega in senso stretto all’Anno della Misericordia, visto che durante la giornata ci sarà anche il passaggio dalla Porta Santa». Dopo il pranzo al sacco nei locali dell’oratorio, dalle 13.30 è in programma ancora un momento di festa, prima della partenza, verso le 14.30, del corteo che raggiungerà la Cattedrale di Sant’Evasio. Qui, l’ingresso con il passaggio attraverso la Porta Santa e il momento conclusivo con l’intervento del Vescovo di Casale Monferrato, monsignor Alceste Catella.
«Ci aspettiamo che chi verrà possa cogliere il senso bello della Misericordia, anche attraverso i giochi e l’incontro con mons. Vescovo». «Sarà una testimonianza di una Chiesa giovane – conclude don Paganini – che cerca di trovarsi almeno una volta all’anno insieme».

Nomine in otto Parrocchie della Diocesi

Essendo decorsi i nove anni della convenzione – non immediatamente rinnovabile – stipulata tra la Diocesi di Kpalimé (Togo) e la Diocesi di Casale Monferrato, il sac. Atsou (Georges) Akotia rientra nella Diocesi in cui è incardinato. In conseguenza di questo fatto, mons. Alceste Catella, Vescovo di Casale Monferrato, udita la disponibilità degli interessati, ha nominato:

  • Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia dei Santi Vittore e Corona” in Grazzano Badoglio il sac. Kokou (Jean Baptiste) Tsogbetsey. La nomina decorre da domenica 24 luglio. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo domenica 24 luglio alle ore 16.
  • Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia dei Santi Maria e Pietro Apostolo” in Odalengo Piccolo il sac. Francesco Mombello. La nomina decorre da domenica 7 agosto. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo domenica 7 agosto alle ore 16. Mons. Vescovo, udita la disponibilità degli interessati, ha altresì disposto che domenica 7 agosto si conclude il servizio pastorale del sac. Francesco Mombello come Vicario Parrocchiale della “Parrocchia di S. Antonio di Padova” in Moncalvo.
  • Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia di S. Eusebio” in Castelletto Merli mons. Michal Balaz. La nomina decorre da domenica 17 luglio. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo in Castelletto Merli domenica 17 luglio alle ore 16.
  • Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia SS. Nome di Maria” in Guazzolo di Castelletto Merli mons. Michal Balaz. La nomina decorre da domenica 17 luglio. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo in Guazzolo di Castelletto Merli domenica 24 luglio alle ore 16.
  • A seguito della nomina ad Amministratore Parrocchiale di Grazzano Badoglio del sac. Kokou (Jean Baptiste) Tsogbetsey, mons. Alceste Catella, Vescovo di Casale Monferrato, udita la disponibilità dell’interessato, ha nominato Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia Madonna di Crea” in Serralunga di Crea il sac. Leonardo Modica. La nomina decorre da domenica 4 settembre. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo domenica 4 settembre alle ore 16.

Essendo decorsi i nove anni della convenzione – non immediatamente rinnovabile – stipulata tra la Diocesi di Kpalimé e la Diocesi di Casale Monferrato, il sac. Kodzo Agbessi (Laurent) Adadzi rientra nella Diocesi in cui è incardinato. In conseguenza di questo fatto, mons. Alceste Catella, Vescovo di Casale Monferrato, udita la disponibilità dell’interessato, ha nominato il sac. Silvano Lo Presti:

  • Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia di S. Pietro Apostolo” in Olivola. La nomina decorre da domenica 18 settembre. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo domenica 18 settembre alle ore 9.30.
  • Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia Assunzione di Maria Vergine” in Frassinello. La nomina decorre da domenica 18 settembre. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo domenica 18 settembre alle ore 11.
  • Amministratore Parrocchiale della “Parrocchia dei Santi Eusebio e Germano” in Ottiglio. La nomina decorre da domenica 18 settembre. La celebrazione di inizio del ministero avrà luogo domenica 18 settembre alle ore 16.