Secondo Turno di “Esercizi Spirituali” alla Madonnina del Grappa – Sestri Levante (GE) dal 16 al 21 febbraio con Suor Katia Roncalli

Opera Madonnina del Grappa

ESERCIZI SPIRITUALI CON SUOR KATIA RONCALLI per ministri ordinati e fedeli laici

Suor Katia Roncalli

TEMA: IL DISCERNIMENTO E LA VITA NUOVA IN CRISTO.

Querida Amazonia

Sinodo Amazzonia

Mese di Febbraio – Calendario degli Eventi

2 – 7 febbraio: Primo turno di Esercizi Spirituali Diocesani per i ministri ordinati e laici.

2 febbraio in Duomo ore 18,00: Celebrazione Eucaristica in occasione della 23° Giornata della Vita Consacrata.

2 febbraio 42° Giornata per la Vita. Offerta delle primule nelle Parrocchie.

9 febbraio Santuario Madonna di Crea, Monastero Domenicano Maria di Magdala, ore 15,00: percorso di Lectio Divina su:“fate attenzione a come (e cosa!) ascoltate!” Alcune parole di Gesù nel Vangelo di Matteo.

9 febbraio Ospedale Santo Spirito, ore 15,30: Celebrazione Eucaristica in prossimità della 28° Giornata Mondiale del Malato ( 11 febbraio)

9 febbraio Santuario Madonna di Crea, ore 15,30: Ritiro spirituale Diaconi Permanenti.

10 febbraio Casale , Curia Vescovile (Sala Cavalla), ore 21,00: Lectio Divina (a cura del Servizio Diocesano per la Pastorale della Cultura) Quinto incontro: L’Apocalisse non è la fine del mondo! La rivelazione del Cristo Risorto, Signore della storia. Relatore Prof.Don Claudio Doglio.

11 febbraio Casale, Cappella Istituto Mazzone ore 11,00: Celebrazione Eucaristica nella Memoria della Beata Vergine di Lourdes

11 febbraio Casale, Chiesa dell’ Addolorata ore 17,30: Celebrazione Eucaristica nella Memoria della Beata Vergine di Lourdes

12 febbraio Casale, Curia Vescovile (sala Cavalla) ,ore 9,30: incontro dei Responsabili degli Uffici Pastorali.

16 febbraio Casale, Chiesa dell’ Addolorata , ore 15,00: 28° Giornata Mondiale del Malato (11 febbraio) a cura dell’O.F.T.A.L.

16 – 21 febbraio Secondo turno di Esercizi Spirituali Diocesani per Ministri ordinati e fedeli Laici

16 febbraio: corso Animatori

22 febbraio Casale Curia Vescovile ( Sala Cavalla), ore 15,00: Consiglio Pastorale Diocesano

23 febbraio Casale , Curia Vescovile (sala Cavalla), ore 16,00 Quinto appuntamento mensile dell’iniziativa “Aiutami a capire” a cura della C.D.A.L.

24 febbraio, Santuario Madonna di Crea, ore 19,00 – 22,30 : Laboratorio per la formazione alla collaborazione pastorale (cena e incontro)

25 febbraio , Casale , Curia Vescovile (sala Cavalla) , ore 21,00: Chiara Giaccardi e Mauro Magatti, sociologi dell’Università Cattolica, stimoleranno il dibattito diocesano sul futuro dei cattolici con la presentazione del loro importante contributo, recentemente dato alle stampe, “La scommessa cattolica” – Il Mulino Editore.

26 febbraio in Duomo, ore 21,00: Celebrazione Eucaristica nel Mercoledì delle Ceneri.

27 febbraio Casale, Curia Vescovile (sala Cavalla) ore 9,30: Consiglio Presbiterale

28 febbraio Casale, Chiesa di Santo Stefano, ore 21,00: Incontro di Preghiera con i giovani

29 febbraio, Casale, Istituto Sacro Cuore, ore 9,00: Ritiro Spirituale delle Religiose.

29 febbraio Casale, Curia Vescovile (sala Cavalla), ore 19,00- 20,45 Laboratorio per la formazione alla collaborazione pastorale (cena e incontro)

29 febbraio Casale in Duomo ore 21,00: Veglia di Quaresima

Festa della Beata Vergine Immacolata di Lourdes

Si rinnova come ogni anno con una serie di appuntamenti, un po’ in tutte le parrocchie, la festa delle apparizioni della Madonna di Lourdes l’11 febbraio 1858 e che coincide con la Giornata Internazionale del Malato.

Parrocchia dell’Addolorata

Quest’anno per l’inagibilità della Chiesa di San Filippo, le celebrazioni avranno luogo presso la Chiesa dell’Addolorata, dove si celebra solennemente la festa dell’ Apparizione della Madonna di Lourdes martedì 11 febbraio con le Sante Messe alle ore 10,00 – 17,30 presieduta da Mon. Vescovo Gianni Sacchi

Mons.Gianni Sacchi

Domenica 16 febbraio poi ci sarà la Celebrazione Eucaristica delle ore 15,00 che vedrà la presenza di tutti i malati e aderenti all’OFTAL in occasione della XXVIII Giornata Mondiale del Malato con tutte le Associazioni di Volontariato impegnate nella Pastorale della Salute.

La Festa sarà preceduta da tre giorni di preparazione, sabato 8 febbraio, con la Santa Messa alle ore 18,00, domenica 9 febbraio con la Santa Messa delle ore 10,00 e lunedì 10 febbraio alle ore 18,00, sempre preceduta (mezz’ora prima) dalla recita del Santo Rosario e dalle Litanie Lauretane.

Grotta di Lourdes – famiglia Ganora

Martedì 11 febbraio alla Grotta di Lourdes (Ganora) ci sarà la Santa Messa alle ore 15,00. Sarà anche grande festa all’Istituto Mazzone, la cui opera è intitolata alla Madonna di Lourdes e a cui partecipano come sempre ex allieve ed amici dell’Istituto. Martedì 11 febbraio, alle ore 11,00 il Vescovo Mons. Gianni Sacchi presiederà l’Eucaristia nella cappella dell’Istituto.

Sempre martedì 11 febbraio alle ore 15,30 è prevista l’Adorazione , con il canto dei Vespri che si concluderà con la solenne Benedizione Eucaristica, presieduta dal parroco Can. Eugenio Portalupi.

Ospedale Santo Spirito

Domenica 9 febbraio alle ore 15,30 in Ospedale, il Vescovo Mons. Gianni Sacchi presiede l’Eucaristia in prossimità della 28° Giornata Mondiale del Malato.

Veglia di Preghiera in Santo Stefano 7 febbraio “insieme contro la tratta degli esseri umani” affidandosi a Santa Giuseppina Bakhita.

Oggi 8 febbraio memoria di Suor Giuseppina Bakhita. Raccogliamo la bella testimonianza della Veglia di Preghiera svoltasi ieri sera in Santo Stefano, grazie al Centro Missionario e Fondazione Migrantes, con il tema: “insieme contra la tratta degli esseri umani”

Si è raccolto idealmente il filo offerto ai presenti per offrirlo a chi ci sta accanto come fratellanza, amore e condivisione nel dolore e nella prova. Segno di una volontà di apertura e di accoglienza, di disponibilità e pace.

Don Francesco Garis responsabile del Centro Missionario
Don Marco Calvo responsabile Caritas

Molte le persone coinvolte nella realizzazione di questa Veglia di Preghiera. Tutti hanno collaborato, condiviso e affermato la volontà di ricostruire un percorso di solidarietà, coinvolgimento e aiuto reciproco nel rispetto di ogni persona creata da Dio, amata e voluta, unica e irripetibile.

La gioia di un incontro: ritrovarsi nel nome di Gesù

Sabato 1 febbraio, Padre Tonino, frate francescano cappuccino, ha incontrato i “sui giovani” con una Santa Messa serale alle ore 19,30, nella Chiesa di Frassineto Po. Padre Tonino è stato per diversi anni presente nella nostra Diocesi come Frate Cappuccino nel Convento di Portamilano oggi chiesa parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria. A seguire una cena condivisa per ricordare le grandi opere che Dio compie in noi. Un augurio a tutti di PACE e BENE.

Le suore di Maria Ausiliatrice lasciano l’Istituto Sacro Cuore di Casale Monferrato

“Le due realtà scolastiche operanti nel plesso si faranno carico per il futuro di tutte le attività che fino ad oggi erano condivise con la comunità delle suore Figlie di Maria Ausiliatrice.”

Direttrice Suor Anna Maria Cia

La notizia ha subito creato un forte disappunto da parte dell’Ente Gestore e di molte famiglie che non erano assolutamente al corrente della partenza delle suore.. Venerdì 7 febbraio alle ore 18 nel salone dell’Istituto è stato programmato un incontro con i genitori per illustrare la situazione e programmare ogni iniziativa possibile per fare in modo che le suore non lascino l’Istituto casalese. Attualmente al “Sacro Cuore” sono presenti tre anziane religiose che si occupano prevalete dell’assistenza e della guida spirituale dei giovani studenti e famiglie.

Candelora: Giornata Mondiale della Vita Consacrata

Domenica scorsa in Cattedrale si è svolta la Giornata Mondiale della Vita Consacrata con una Santa Messa celebrata dal Vescovo Mons.Gianni Sacchi. E’ stata l’occasione da parte di Don Eugenio Portalupi di fare un quadro delle 10 comunità presenti in Diocesi, di cui una maschile (Salesiani del Valentino) e 9 femminili, di cui 2 di vita monastica (Albarengo di Montiglio – Carmelitane e Santuario Madonna di Crea Domenicane) e le altre 7 impegnate nel sociale: la comunità del Cottolengo a Brusasco impegnate nell’educazione dell’infanzia; le serve di Maria Vergine Madre di Cicengo; Le Terziarie Domenicane di Santa Caterina di Casale; le Piccole Figlie del Sacro Cuore di Villanova; le Figlie di Nostra Signora di Lourdes e le Figlie di Maria Ausiliatrice di Casale.

Durante la Santa Messa sono stati ricordati gli anniversari delle suore che hanno rinnovato i voti: Suor Rosalia Benin (Santa Caterina) 70 anni di vita consacrata; Suor Mariana Pellizzaro (Fma) 60 anni; Suor Maria Cristina della Trinità (Albarengo) 45 anni; Suor Maria Emanuela della Trinità (Albarengo) 20 anni; Suor Marie Jeanne Rasoajanahary (Villanova) 15 anni; Suor Rosalie Adjidowè (Mazzone) 10 anni; Suor Edithe Dossa (Mazzone) 6 anni; Suor Daniela Murador (Santuari di Crea) 5 anni.

“In questo momento tante famiglie religiose sentono il peso di crisi vocazionale; E’possibile vivere anche nelle difficoltà la GIOIA e comunicarla al mondo. Noi vi saremo vicini con la preghiera e l’amicizia, certi dell’importanza e della bellezza della vostra vita.”

Il cuore della Diocesi: Santuario Madonna di Crea

Mons. Gianni Sacchi

Il 3 maggio Sante Messe sospese in città e pellegrinaggio con la presenza delle istituzioni. Una notizia sicuramente nuova e particolarmente significativa per la nostra Diocesi è quella legata al desiderio, espresso da Mons. Gianni Sacchi, di introdurre alla prima domenica di maggio (che quest’anno cadrà domenica 3 maggio) la ricorrenza di una Santa Messa da celebrare al Santuario della Madonna di Crea alla presenza di tutte le parrocchie casalesi; e in altre date i paesi delle diverse Unità Pastorali.

Madonna di Crea

Sempre legata alla valorizzazione del Santuario della Madonna di Crea – che quest’anno festeggia i 200 anni di riapertura dopo la soppressione napoleonica – l’idea di portare al Santuario la celebrazione delle Cresime di tutte le parrocchie. ” Qualche parrocchia l’ha già fatto lo scorso anno e l’iniziativa è piaciuta moltissimo alle famiglie e ai ragazzi. Potrebbe diventare una tradizione.