La Diocesi di Casale Monferrato celebrerà domenica 3 settembre, presso il Carmelo Mater Unitatis di Albarengo di Montiglio, la 12ª Giornata per la Custodia del creato dedicata quest’anno al tema “Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo (Gen. 28,16). Viaggiatori sulla terra di Dio”. L’iniziativa, a carattere diocesano, è promossa dal Servizio per l’Ecumenismo e il dialogo inter-religioso e da quello per la Pastorale Sociale e il Lavoro.
L’appuntamento è fissato per le 15, con l’accoglienza nella cappella del Carmelo. Dopo la preghiera iniziale e la presentazione dell’incontro, alle 15.30 prenderanno il via i gruppi di lavoro che – attraverso delle schede – approfondiranno le tematiche contenuto nel Messaggio preparato dai Vescovi italiani per la Giornata. In particolare, tratteranno:

  1. Pellegrinaggio e spiritualità del creato
  2. Turismo sostenibile delle comunità per la cura del creato
  3. Il suolo bene comune
  4. Ecumenismo e Custodia del creato (nel cinquecentenario della Riforma)

  
L’obiettivo – spiegano gli organizzatori – è «formulare le richieste di perdono da portare alla celebrazione eucaristica in Cappella con le Monache, e definire azioni fattibili a livello personale, familiare, comunitario (un nuovo stile di vita) da proporre nelle Unità Pastorali, in parrocchia e nelle Aggregazioni laicali da acquisire e consolidare durante il “Tempo del creato”».
La conclusione dei gruppi di lavoro è prevista per le 16.50; alle 17 celebrazione eucaristica. Al termine, con la consegna dell’appello partirà il “Tempo del creato” nelle comunità cristiane della Diocesi.