La 71ª Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana ha preso atto che, come comunicato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, la somma relativa all’otto per mille dell’Irpef assegnata alla Chiesa Cattolica per il 2018 risulta pari ad euro 997.973.199,26 determinati da euro 1.005.513.846,19 a titolo di anticipo per l’anno in corso, ed un conguaglio negativo sulle somme riferite all’anno 2015 di euro 7.540.646,93 Considerate le proposte di ripartizione presentate dal Consiglio Permanente, si legge nel comunicato finale, sono state approvate le seguenti assegnazioni: esigenze di culto e pastorale 355.473; alle diocesi (per culto e pastorale) 156.000; edilizia di culto 132.000; esistente e nuova edilizia di culto 105.000; tutela beni culturali ecclesiastici 27.000; fondo per la catechesi e l’educazione cristiana 13.473; Tribunali Ecclesiastici Regionali 13.500; esigenze di rilievo nazionale 40.500; interventi caritativi 275.000; alle diocesi (per la carità) 150.000; Terzo Mondo 65.000; esigenze di rilievo nazionale 60.000; sostentamento del clero 367.500.