L’incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill, il prossimo sinodo panortodosso, i 500 anni della dichiarazione di Lutero. Saranno questi alcuni dei temi al centro del terzo e conclusivo appuntamento con i Laboratori di “Cantiere Speranza” curati da don Piermario Ferrari, sacerdote della diocesi di Novara, specialista di ecumenismo e docente
universitario in diverse facoltà teologiche italiane. Venerdì 26 febbraio, alle ore 21 presso la Sala Cavalla del Seminario Vescovile di Casale Monferrato, la riflessione di don Ferrari sarà proprio dedicata al tema “A che punto siamo su ecumenismo e dialogo interreligioso – Dopo l’incontro di Papa Francesco con il Patriarca Kirill”. Nella seconda parte del suo intervento don Piermario svilupperà una riflessione su quelle che sono le opportunità di dialogo tra il cristianesimo ed il mondo cinese, considerata la comune appartenenza di Papa Francesco a quell’ordine dei Gesuiti che ebbe in Cina nel ‘500 con Matteo Ricci uno straordinario dialogo con la cultura confuciana.
“La conferenza – spiegano gli organizzatori – comincerà alle ore 21 per permettere ad alcuni invitati della Chiesa Ortodossa casalese di poter partecipare all’incontro. Si dovranno rinviare i momenti del confronto ad una diversa occasione che sarà fissata insieme ai presenti proprio nella stessa serata”.