Mons. Alceste Catella ha nominato don Giampio Devasini delegato vescovile per i Beni Culturali ecclesiastici e l’architetto Raffaella Rolfo responsabile dell’Ufficio Beni Culturali ecclesiastici della Diocesi di Casale Monferrato a seguito delle dimissioni presentate da don Renato Dalla Costa, che lo stesso Mons. Vescovo ha accettato. Di seguito la lettera pubblicata oggi dal settimanale diocesano “La Vita Casalese” con la quale Mons. Vescovo dà notizia all’intera comunità diocesana della nuova nomina. 

Carissimi diocesani,
desidero dare personalmente una comunicazione che è di rilievo nella vita della nostra Diocesi. In questi giorni ho accettato le dimissioni da Delegato Vescovile per i Beni Culturali ecclesiastici, Incaricato diocesano per la nuova edilizia di culto, Responsabile della Commissione Arte Sacra, che mi sono state presentate dal Reverendo don Renato Dalla Costa. Insieme abbiamo ripetutamente dialogato e riflettuto; ho riconosciuto validi i motivi presentati e ho così aderito alla sua richiesta. A sostituire don Renato nei predetti incarichi ho nominato il Reverendo canonico don Giampio Devasini, Vicario Generale e l’Architetto Raffaella Rolfo che nomino Responsabile dell’Ufficio Diocesano Beni Culturali ecclesiastici. Sento doveroso esprimere in maniera cordiale e fraterna un grazie sincero a don Renato: per quasi vent’anni egli ha messo il suo generoso impegno, la sua competenza ed esperienza al servizio di un settore della vita diocesana tutt’altro che secondario quale è quello della tutela di quel patrimonio di fede e di cultura che sono i Beni Culturali ecclesiastici.
Sono almeno duecento le “pratiche” portate a termine in questi anni; circa ottanta i cantieri realizzati per il restauro di beni immobili; circa un centinaio gli impianti antifurto installati; diversi gli organi restaurati; assai numerosi i restauri di affreschi, quadri, suppellettili. Come non ricordare i grandi lavori per la Cattedrale, la realizzazione del Museo e di “Sacrestia aperta” che permette a tante persone di visitare e apprezzare la nostra Cattedrale? E non si possono trascurare le iniziative e gli eventi culturali volti alla valorizzazione dei diversi Beni culturali. Mentre rinnovo i ringraziamenti esprimo la certezza che tutto questo impegno sarà portato avanti con cura e solerzia da parte di chi oggi ne assume la responsabilità.

+ Alceste Catella, vescovo