Nell’ambito di “Cantiere Speranza”, il Servizio per la Pastorale Liturgica della Diocesi – guidato da mons. Francesco Mancinelli – promuove tre appuntamenti dedicati a “Il volto orientale della Chiesa Cattolica”. Per l’occasione sarà accolta in Monferrato una delegazione dell’eparchia di Košice guidata dall’eparca monsignor Milan Chautur.
Si inizia venerdì 26 maggio con la conferenza su “La tradizione bizantina nel mondo slavo: la Chiesa greco-cattolica in Slovacchia” tenuta da padre Róbert Jáger, alle 21, nella Sala Carlo Cavalla della Curia Vescovile.
Il giorno seguente, sabato 27 maggio alle 16, la Biblioteca del Seminario sarà la suggestiva cornice del Concerto di Canti Liturgici bizantini proposto dal Coro dei Seminaristi dell’Eparchia di Košice. Il concerto è organizzato con il sostegno di Associazione Idea Valcerrina.
Domenica 28 maggio, invece, monsignor Milan Chautur, eparca di Košice, presiederà alle 10.30 presso il Santuario della Madonna di Crea la Divina Liturgia in rito Bizantino, il cui schema della è sostanzialmente analogo a quello della Santa Messa della Chiesa Latina.

A seguito della riorganizzazione della Chiesa greco-cattolica slovacca, avvenuta nel gennaio 2008 con il provvedimento di Papa Benedetto XVI, l’Esarcato Apostolico di Košice per i cattolici di rito bizantino è stato elevato al rango di Eparchia, rendendola suffraganea della Sede Metropolitana di Prešov. Contestualmente Mons. Milan Chautur, fino a quel momento Esarca Apostolico di Košice, è stato nominato primo Vescovo Eparchiale di Košice.