Al Lions interessante testimonianza del sacerdote vietnamita vice parroco del Valentino. E’ stata una serata molto interessante quella di martedì 22 ottobre al Lions Club Casale Host che ha visto come relatore Don Francesco Saverio Quoc Ky Doan, nuovo viceparroco del Sacro Cuore di Gesù al Valentino. Il sacerdote di nazionalità vietnamita, nato a Dong Nai in Vietnam il 2 dicembre 1977 è salesiano dal 2003 ed è poi venuto in Italia per completare gli studi di teologia presso l’Istituto Internazionale Don Bosco a Torino (Crocetta) ed è stato ordinato sacerdote il 9 giugno 2012. Attualmente appartenente all’Ispettoria Piemontese. Vocazione missionaria, Don Francesco, parte per la missione salesiana il Lituania dove vi rimane fino ad agosto di quest’anno quando viene richiamato in Italia per raggiungere Casale Monferrato. La relazione è partita dalla presentazione di dati statistici sulla Chiesa forniti dall’agenzia Fides e che fanno riferimento al 2016. Oggi su una popolazione dei circa 95 milioni di abitanti in Vietnam, si annoverano il 7,9 % di Buddisti, il 6,6 % di Cattolici e circa l’82% di atei. La vita all’interno delle comunità cattoliche è molto viva; vede l’impegno di tanti laici e la nascita di tante vocazioni sia maschili che femminili alla vita religiosa. Fortunatamente, il governo , pur opponendo alcuni ostacoli, come ad esempio le necessità di ottenere un diploma di laurea prima di poter entrare in seminario lascia una certa libertà di azione purchè l’attività della Chiesa non vada in contrapposizione con l’attività governativa. Per quanto riguarda l’istruzione questa è ancora appannaggio dello stato; da poco è stata concessa l’apertura di un asilo cattolico che può raccogliere i bambini solo da 2 a 6 anni; altro impegno sociale molto importante che vede oggi coinvolti nel paese i religiosi è la gestione di una miriade di orfanotrofi. Al termine della relazione Don Francesco ha risposto alle domande dei presenti incuriositi dalla serenità con la quale questo sacerdote presentato il proprio paese dove vivere la propria fede non è sempre facile. A conclusione della serata con il dono del “guidoncino” gli auguri a Don Francesco di un proficuo ministero nella parrocchia del Valentino.