In occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato – che si celebra domenica 17 gennaio 2016 – il Servizio per la pastorale dei Migranti della Diocesi di Casale Monferrato organizza una serie di iniziative in collaborazione con l’associazione E-forum.

Il tema scelto da Papa Francesco per la 102ª Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato è “Migranti e rifugiati ci interpellano. La risposta del Vangelo della misericordia” (clicca qui per leggere il Messaggio).

Sabato 16 gennaio, alle 10, presso l’Auditorium San Filippo di Casale Monferrato si terrà l’inaugurazione della mostra itinerante sulle migrazioni di ieri e di oggi intitolata “Ci rubano il lavoro”. Alla sua realizzazione hanno collaborato anche l’associazione Voci della Memoria, la cooperativa Senape, il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti “Alberto Manzi”, l’associazione albanese Komneni, l’associazione Bassma (costituita da donne di lingua araba). Ha contribuito l’Associazione nazionale Oltre le frontiere – Cisl mentre hanno fornito la propria consulenza il prof. Mauro Bonelli e l’avv. Carla Gagliardini. La parte grafica è stata curata dagli allievi del corso Grafici dell’Istituto Superiore Leardi di Casale M., coordinati dal prof. Ilenio Celoria.

Alle 11 poi, sempre presso l’Auditorium San Filippo, si terrà la conferenza del prof. Maurizio Ambrosini, docente di sociologia dei processi economici all’Università degli studi di Milano.

Domenica 17 gennaio, alle 15, l’Auditorium San Filippo ospiterà invece un pomeriggio di musica, riflessioni e testimonianze intitolato “Migranti e rifugiati si presentano”. In programma gli interventi musicali del duo piemontese Bifolc, delle albanesi Diana Subashi (violino) e Lindita Kopliku (piano), dell’ivoriano Jean Claude Djatys (voce) e della Maramao Band (composta da persone originarie di Burkina Faso, Gambia, Guinea, Mali). Inoltre saranno proposte le poesie di Klodian Kojashi (Albania) e le “voci dell’accoglienza” (Caritas, Comunità Harambée, Cooperativa Senape, Comunità Siloe, Cooperativa Crescere Insieme). Passi di Vita onlus presenterà “Circonda”, il progetto di circo sociale rivolto ai profughi. Nel corso del pomeriggio sarà offerto un rinfresco multietnico, equo e solidale.