Saranno 65 i giovani che rappresenteranno la Diocesi di Casale Monferrato alla Giornata Mondiale della Gioventù che si svolgerà dal 25 al 31 luglio a Cracovia. Il primo gruppo – formato da 33 persone tra cui il responsabile diocesano della pastorale giovanile, don Gabriele Paganini, don Simone Viancino e don Francesco Mombello – partirà nel pomeriggio di martedì 19 luglio per vivere il gemellaggio con i coetanei della Diocesi di Sosnowiec, città della Polonia meridionale ad un’ottantina di chilometri da Cracovia. Già il viaggio sarà un’occasione per fare nuove conoscenze, visto che la delegazione casalese raggiungerà la Polonia con quelle di altre quattro Diocesi piemontesi: Alessandria, Asti, Pinerolo e Torino, per un totale di circa 2000 giovani. Nella settimana del gemellaggio sono in programma anche il pellegrinaggio a piedi al Santuario dalla Madonna Nera di Częstochowa e la visita ai campi di concentramento a Oświęcim e Brzezinka (Auschwitz-Birkenau). Nella giornata di lunedì 25 luglio il trasferimento a Cracovia dove, nella mattinata di martedì 26, saranno raggiunti dal secondo gruppo formato da trenta giovani monferrini – con loro don Marco Durando e il diacono Francesco Garis – con i quali vivranno insieme tutti gli appuntamenti della Giornata Mondiale della Gioventù. Altri due giovani monferrini saranno a Cracovia per il weekend conclusivo (30-31 luglio) al “Campus Misericordiae”, dove si svolgeranno la veglia notturna e la Santa messa presiedute da Papa Francesco. A Cracovia, invece, sono già arrivati alcuni giovani che vivranno la Gmg da volontari.
“I giovani partono con molte attese”, afferma prima di partire don Paganini. “Innanzitutto c’è il desiderio di poter vivere un’esperienza anzitutto ecclesiale, che consente di conoscere un lato della Chiesa giovane e attraente”, spiega don Gabriele, per il quale sarà anche “un’esperienza bella di preghiera”. “L’augurio – conclude – è che ciò che di bello vivranno in questi giorni, possano raccontarlo e trasmetterlo ai loro coetanei e amici, anche se ogni esperienza rimane sempre unica per ciascuno”.

Chi, per diversi motivi, non potrà partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù in Polonia ma vuole condividere in un clima di festa e amicizia lo spirito di Cracovia potrà partecipare all’evento che si terrà dal pomeriggio di sabato 30 alla mattina di domenica 31 luglio (clicca qui per leggere la locandina) presso l’oratorio della Parrocchia dei Santi Maria e Carlo, al Ronzone di Casale Monferrato, ospiti della comunità parrocchiale guidata da don Marco Pivetta. Nella serata di sabato sarà possibile “partecipare” in collegamento alla veglia presieduta da Papa Francesco. È necessario confermare la propria partecipazione entro domenica 24 luglio versando un’offerta di 5 euro.