20153101monscatella«Come saranno i giorni futuri non lo sappiamo. Ma sappiamo che Lui, il Signore, si curverà su di noi». Lo ha affermato il Vescovo di Casale Monferrato, mons. Alceste Catella, nell’omelia (clicca qui per il testo integrale) pronunciata durante la celebrazione eucaristica presieduta in Cattedrale nel pomeriggio dell’ultimo giorno del 2015. Commentando le letture della liturgia della Solennità di Maria Santissima Madre di Dio, il Vescovo ha ricordato le parole del libro dei Numeri: “Ti benedica il Signore e ti protegga. Il Signore faccia brillare il suo volto su di te e ti sia propizio”. «Come è bello – ha proseguito – che questa benedizione sia a pochi giorni dalla memoria del Natale, giorno in cui questo desiderio, questo augurio: “Il Signore faccia brillare il suo volto su dite” ha preso tutta la sua pienezza; dalla nascita di Gesù il volto di Dio nella sua infinita benevolenza brilla su di noi». Per mons. Catella, “Ti sia propizio” «dice il piegarsi di Dio, il suo curvarsi amoroso. Ha inclinato i cieli ed è disceso, si è curvato su di noi. Discenderà anche nei nostri prossimi giorni e ancora si curverà – la fede ce lo dice – su di noi».

Nella celebrazione eucaristica che ha presieduto nel primo giorno del 2016, mons. Catella nella sua omelia (clicca qui per il testo integrale) ha ripercorso il Messaggio di Papa Francesco per la 49ª Giornata Mondiale della pace chiedendo di trasformare «in preghiera e in impegno quanto il Papa Francesco ha voluto condividere con tutta la comunità cristiana e con tutti gli uomini e donne di buona volontà».