Il Vescovo richiamandosi al Concordato che impegna alla collaborazione tra Stato e Chiesa, si è soffermato alla considerazione di tutti gli ambiti che sono comuni.