Pubblichiamo la sintesi dei lavori dell’incontro della Conferenza Episcopale piemontese, svoltosi a Pianezza (To) nella giornata del 14 marzo 2017.

I Vescovi di Piemonte e Valle d’Aosta sono si sono riuniti martedì 14 marzo a Pianezza (Torino). Il Presidente della Conferenza Episcopale piemontese, mons. Cesare Nosiglia, Arcivescovo di Torino, ha aperto l’incontro con la Celebrazione dell’Ora Media. Quindi, ha subito salutato il neo-Vescovo eletto di Saluzzo, mons. Cristiano Bodo, ed ha inviato, a nome di tutti i Vescovi di Piemonte e Valle D’Aosta, un telegramma a Papa Francesco per il 4° anniversario del suo ministero petrino al servizio di tutta la Chiesa. Ha poi illustrato l’ordine del giorno del prossimo Consiglio Episcopale Permanente CEI del 20-22 marzo (il tema della revisione dei Tribunali ecclesiastici, un primo confronto sullo stato dei media diocesani, alcune riflessioni di natura etica e giuridica e una comunicazione in vista della 48ª Settimana Sociale dei cattolici italiani – Cagliari 26/29 ottobre 2017). Ha evidenziato l’opportunità di fare sentire la nostra voce di credenti-cattolici, precisando che i diritti postulano dei doveri, tenendo presente, a proposito di maternità surrogata e adozioni omosessuali, che cosa ci è stato donato e quale qualità di vita possiamo e dobbiamo proporre. Infine, per la dignità della vita, ha proposto di presentare norme ben motivate e che confermino l’importanza dell’obiezione di coscienza.
Dopo il dibattito, mons. Marco Arnolfo (Arcivescovo di Vercelli) ha presentato il Direttore dell’Ufficio Regionale della Pastorale Sociale e del Lavoro, don Luciano Flavio, il quale ha illustrato il lavoro svolto a livello delle varie diocesi in vista della 48^ Settimana Sociale dei cattolici italiani. È innanzitutto promossa una riflessione comune e coinvolgente sul lavoro: questione di giustizia e di non ridurre il lavoro alla sola dimensione economica, ma legarlo sempre al senso della vita. Mettere al centro il tema occupazione-disoccupazione dei giovani. Grazie al coinvolgimento delle diocesi per gruppi e aree omogenee, saper cogliere e proporre aspetti promettenti a livello di scuole, di imprese, di “nuova” imprenditorialità. Trasmettere e proporre occasioni perché il dono della fede cristiana sia vissuto in forma attraente e attuato nel proporre e testimoniare il lavoro come vocazione, servizio, dedizione.
Di qui l’itinerario e le iniziative accolte con gratitudine. Si vivrà con tanta speranza il Seminario annuale del 15-16 settembre p.v. a Susa.
È stata accolta la proposta di “Avvenire” di allegare (l’8 ottobre 2017) ai settimanali diocesani un inserto regionale sulla Settimana Sociale dei cattolici.
In riferimento al membro del Consiglio d’Amministrazione della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, è stato nominato il prof. Francesco Profumo.
È intervenuto mons. Pier Giorgio Debernardi (Vescovo di Pinerolo) sulla valutazione del testo della Regione, a cura della Soprintendenza, nel riunire Beni Culturali ed Edilizia di Culto. Si è convenuto di continuare a lavorarvi, rendendolo più attento al territorio.
Mons. Guido Gallese (Vescovo di Alessandria) ha illustrato le tre tappe possibili della Pastorale Giovanile.
Il penultimo intervento è stato dedicato alla relazione e all’illustrazione del Vescovo Gabriele Mana (Vescovo di Biella) sulla “Casa Speranza”, espressione regionale, sostenuta dalla CEI, voluta dai Vescovi piemontesi, con il benemerito e operativo intervento dei Padri Missionari della Consolata. Il responsabile nominato è padre Luciano Zucchetti.
Al termine della mattinata, mons. Piero Delbosco ( Vescovo di Cuneo) ha presentato interessanti itinerari di pellegrinaggio e ha chiesto l’adesione dei Vescovi al viaggio pastorale di agosto in Russia.
Grati al Signore per l’intensa mattinata svolta (ore 9.30-13), la convocazione si è conclusa con l’affidamento del lavoro a Maria Santissima.

+ Luciano Pacomio
Vescovo di Mondovì – Vescovo Delegato per le Comunicazioni Sociali