Sabato 14 ottobre la comunità ecclesiale di Casale Monferrato saluterà riconoscente il Vescovo Alceste Catella, che conclude i nove anni di ministero episcopale in Monferrato. Lo farà nel corso della celebrazione eucaristica che lo stesso mons. Catella presiederà alle 21, nella Cattedrale di Sant’Evasio. Concelebreranno i sacerdoti diocesani, alla presenza delle autorità cittadine.
Sarà l’occasione per salutare e ringraziare Sua Eccellenza per la sua importante opera di guida pastorale e per elevare la lode a Dio per il bene compiuto da mons. Catella servendo con generosità e dedizione la Chiesa e la comunità a lui affidate.

Nominato da Papa Benedetto XVI vescovo di Casale Monferrato il 15 maggio 2008, Mons. Catella ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 29 giugno successivo, nella cattedrale di Biella. Domenica 7 settembre 2008 l’ingresso nella Diocesi di Casale Monferrato, con l’accoglienza in piazza Mazzini e la Celebrazione Eucaristica di inizio ministero episcopale presieduta nella Cattedrale di Sant’Evasio.

Nei nove anni alla guida della Chiesa casalese, Mons. Catella ha dato vita alle Unità Pastorali, per un deciso e costante rinnovamento missionario della pastorale, una maggior collaborazione tra Parrocchie vicine e la valorizzazione di ogni ministero e carisma.
Sotto il suo impulso ha preso il via il “Laboratorio per la formazione dei collaboratori pastorali” e si è attuato il “metodo sinodale” sia nel cammino che ha portato alla costituzione delle Unità Pastorali sia in alcuni importanti momenti ecclesiali come l’Assemblea diocesana del giugno 2017 e i Convegni pastorali diocesani 2016 e 2017.
In questi anni, inoltre, si è provveduto al trasferimento della sede della Curia Vescovile da via Liutprando a piazza Nazari di Calabiana, nei locali del Seminario Vescovile (ente tutt’ora proprietario dell’immobile), ed è stata affidata a laici la responsabilità di sei Uffici/Servizi pastorali diocesani e la Presidenza dell’Istituto Diocesano Sostentamento Clero e dell’Opera Diocesana Assistenza.
Mons. Catella è stato poi impegnato, con un significativo impiego di tempo ed energie, nel risanamento economico-finanziario dell’ente Diocesi, la cui situazione debitoria sta progressivamente rientrando ed è comunque sotto controllo.

Dopo aver portato a termine quella lasciata in sospeso da Mons. Germano Zaccheo, morto prematuramente a Fatima il 20 novembre 2007, Mons. Catella ha compiuto due Visite Pastorali alla Diocesi nelle quali ha potuto conoscere da vicino le comunità ecclesiali e civili delle 115 Parrocchie e dei 68 Comuni di cui si compone il territorio diocesano.

Numerose sono state le occasioni in cui è intervenuto rispetto alle tematiche di interesse sociale. Lo ha fatto nelle omelie per la Solennità del Patrono Sant’Evasio e in quelle per le Giornate con il mondo del lavoro, negli incontri con i politici e gli amministratori locali del territorio, nel sostegno al progetto di “Agenda di Speranza del Monferrato: ripartiamo insieme” e nelle occasioni legate alla vicenda amianto, quali il “Processo Eternit” e l’inaugurazione del Parco “EterNot”.

Dal maggio 2010 al maggio 2015, Mons. Catella è stato membro del Consiglio Episcopale Permanente della Cei in qualità di Presidente della commissione episcopale per la liturgia. Dal settembre 2013 all’ottobre 2015 è stato anche presidente del Centro di Azione Liturgica. Dal settembre 2016, è membro della Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi.

Il 31 luglio 2017 Papa Francesco la rinuncia al governo pastorale della Diocesi di Casale Monferrato presentata da Mons. Catella e ha nominato il biellese Mons. Gianni Sacchi nuovo Vescovo di Casale. Da quel giorno e fino all’ingresso in Diocesi del suo successore, Mons. Catella è Amministratore Apostolico della Diocesi.

Con l’inizio del ministero episcopale di Mons. Sacchi in Diocesi, Mons. Catella farà ritorno a Biella, dove vivrà nel Seminario Vescovile.